Cycling & Blogging: welcome on board, sei entrato nel Blog ufficiale dell'Alexander Bike Hotel di Gabicce Mare!

venerdì 28 ottobre 2016

giovedì 20 ottobre 2016

Dolori post-allenamento


Erroneamente li attribuiamo alla formazione dell'acido lattico nel muscoli, invece l'acido lattico dopo 5 -10 minuti  di sforzo ritorna a livelli normali e accettabili.

E allora cosa sono questi dolori?
Si chiamano DOMS e sono semplicemente una risposta fisiologica del nostro organismo ad un’intensità di allenamento al quale non è abituato.
Questi dolori si manifestano di solito intorno alle 24-48 h successive l’allenamento e possono perdurare anche per diversi giorni.
Sono dovuti a micro lacerazioni del tessuto muscolare causate dall’eccessivo stress al quale il muscolo viene sottoposto durante l'allenamento e che necessariamente ha bisogno di alcuni giorni per sfiammare.
 
La soluzione più efficace per cercare di evitarli è quella di fare una buona dose di riscaldamento e di recupero pre e post allenamento!




Falsely we attribute them to the formation of lactic acid in muscles, instead of lactic acid after 5 -10 minutes of effort returns to normal and acceptable level.

So what are these pains?
They are called DOMS (Delayed onset muscle soreness ) and are simply a physiological response of the body to intensity of a workout which it is not used.
These pains occur usually around 24-48 h subsequent training and may last for several days.
They are due to micro tears in the muscle tissue caused by excessive stress to which the muscle is subjected during training and that necessarily needs a few days to be torched.
 
The most effective way to try to avoid them is to make a good warm-up pre and post workout !

mercoledì 19 ottobre 2016

Mr. Douwe!

Thank you so much Mr. Douwe for this super pics from the Golden Gate Bridge in San Francisco!!!
We hope to see you soon!!!

A big hug from all the Alexander Bike Team!




martedì 18 ottobre 2016

Dario Fo

 “È stato un lungo sogno: quando io ero ragazzo pochissimi avevano la possibilità di avere, soprattutto alla mia età, io avevo 14 anni, una bicicletta propria da usare, leggera, con la quale magari riuscire a scavalcare una montagna ed essere veloci. E potersela prendere in braccio, meglio: in spalla la bicicletta per attraversare dei luoghi dove non si poteva naturalmente andare con le ruote”.


mercoledì 12 ottobre 2016

Thank you!!!!

Grazie mille ai vecchi e nuovi amici per averci regalato un altro fantastico anno in sella alla nostra amata bicicletta.
Ci vediamo nel 2017!!!


Thank you so much for the great time share together.
See you nex year!!!!